0,00

Come prendersi cura dei capelli nel cambio stagione

27 Settembre 2021Francesca Magro

L’EFFLUVIO STAGIONALE

Abbiamo da poco passato l’Equinozio d’Autunno che ha ufficialmente decretato la fine dell’estate.

In realtà, in natura, le stagioni seguono il calendario solilunare: per questo motivo, a dispetto di quel che crediamo, ci troviamo già in autunno da quasi un mese.

Il nostro corpo, allineandosi con i ritmi naturali, si sta già adattando da settimane ai nuovi ritmi. 

Probabilmente abbiamo iniziato  a notare questi mutamenti al nostro rientro in ufficio avvertendo maggiore spossatezza, difficoltà di concentrazione, umore meno leggero, appetito leggermente aumentato, un po’ di pigrizia e voglia di sedentarietà in più e una maggior caduta di capelli.

L’effluvio stagionale è un fenomeno fisiologico del ciclo vitale del capello nel quale vi è un’accelerazione della caduta di capelli in fase Telogen. 

Proprio per questo motivo, non possiamo concretamente fare qualcosa per rallentare questo evento. Possiamo certamente dare supporto alla nostra chioma con le giuste accortezze, per non stressarla ulteriormente.

Inoltre, è bene tenere a mente che le cause dell’indebolimento dei capelli sono molteplici e rispecchiano spesso il nostro stile di vita: stress mentale, emotivo e fisico, alimentazione squilibrata, lavaggi aggressivi e con prodotti non adeguati, gli squilibri ormonali, carenze nutrizionali, come la mancanza di manganese e vitamina D… 

Uno stile di vita sano permette a tutto l’organismo di mantenersi in buona salute e a beneficiarne sarà anche la nostra bellezza.

PARTE TUTTO DALL'ALIMENTAZIONE

Innanzitutto, per avere capelli e forti è fondamentale prendersene cura dall'interno, partendo da un'alimentazione adeguata al proprio stile di vita, varia e bilanciata.

Miglio e riso integrale sono tra i cibi più indicati per rinforzare i capelli grazie alle vitamine, all'acido folico e alla biotina. Nel miglio ritroviamo anche proteine e minerali che aiutano a rinforzare e migliorare l’aspetto dei capelli, prevenendone la caduta e promuovendo la formazione di cheratina. Per queste sue caratteristiche, il miglio è alla base di diversi integratori alimentari consigliati in caso di diradamento dei capelli e di assottigliamento del fusto e delle punte.

Indispensabili per la salute dei nostri capelli sono le proteine dei legumi, anch'essi ricchi anche in biotina, ed il ferro contenuto nelle verdure verdi in foglia e nella frutta disidratata. Un adeguato livello di ferro nell'organismo favorisce l’ottimale ossigenazione del cuoio capelluto con conseguente corretto nutrimento delle radici dei capelli.

I semi di zucca e di girasole sono tra i semi oleaginosi più ricchi di rame, selenio e zinco, considerati tra i sali minerali utili a rinforzare i capelli.

Tra i cibi invernali spazio agli agrumi e a tutti gli alimenti ricchi di vitamina C che, in combinazione con la vitamina A, contribuiscono alla produzione di sebo, che contribuisce all'idratazione cutanea e protegge cute e fusto dei capelli da agenti esterni come freddo e vento.

Gli acidi grassi Omega3 svolgono un ruolo essenziale per la salute dei capelli: agiscono sul microcircolo e sulla produzione di cheratina e proteggono dall'azione dei radicali liberi. L’olio di semi di lino, i semi di chia e i semi di lino (macinati), le noci, la soia sono cibi che contengono grandi quantità di acidi Omega 3.

Anche la vitamina E è particolarmente utile per la bellezza della nostra chioma. È contenuta nei semi oleaginosi, in particolare in: mandorle, anacardi e noci.

I polifenoli sono antiossidanti che proteggono il follicolo, stimolano la circolazione promuovendo l’apporto ai capelli di nutrienti essenziali, favorendone così la crescita. Si trovano naturalmente nei semi dell’uva o nel tè verde. In commercio sono disponibili anche integratori alimentari che li contengono che funzionano ancora più efficacemente se associati alla vitamina E. 

Il corretto apporto al nostro organismo di acqua viva strutturata, garantirà la giusta idratazione dall'interno al nostro capello che tenderà meno alla disidratazione.

Gli oligoelementi sono sono funzionali per la salute del capello. In particolare Zinco, Rame, Silicio e Magnesio rinforzano i nostri capelli dall’interno e ne aiutano la naturale rigenerazione. 

Durante i cambi stagionali, questi elementi vanno necessariamente integrati. Non tutti gli integratori vanno bene: si deve prestare particolarmente attenzione alla qualità. Infatti, per essere davvero efficaci, devono essere in formulazione organica

Puoi trovare tutti i sali minerali e gli oligoelementi di cui i tuoi capelli necessitano nell’acqua di mare: ti basterà assumerne quotidianamente pochi ml per assicurarti tutti i nutrienti indispensabili al tuo benessere e a quello della tuo chioma. 

Per di più, nell’acqua di mare tutti i minerali si trovano naturalmente in forma organica e, quindi, immediatamente disponibili per il tuo organismo. 

Quanta salute in una goccia di mare!

CURA LA “CARE ROUTINE” DELLA TUA CHIOMA

Una corretta beauty routine della tua chioma farà la differenza tra capelli in salute e capelli spenti, opachi, fragili e con la tendenza a cadere più facilmente.

  • Scegli sempre uno shampoo delicato e naturale, se possibile biologico e biodegradabile;
  • Prediligi un balsamo nutriente e ricco, possibilmente biologico e biodegradabile, da applicare sulle lunghezze con l'aiuto di un pettine di legno a denti larghi da utilizzare anche come maschera/impacco una volta alla settimana, lasciandolo in posa 3 minuti dopo lo shampoo;
  • I prodotti scelti per la detersione dovrebbero avere proprietà adeguate alla tipologia di capello;
  • Evita lavaggi troppo frequenti: rischi di indebolire e rovinare il naturale film idro-lipidico di protezione dei capelli, rendendoli secchi e sfibrati;
  • Evita di lavare i capelli con acqua troppo calda per non sfibrarli e non creare micro lesioni sulla superficie;
  • Termina il lavaggio con un getto di acqua fredda per riattivare la circolazione del cuoio capelluto e rivitalizzare la chioma;
  • Concludi ogni lavaggio con il risciacquo acido finale per lucidare i capelli, chiudere le squame, eliminare gli ultimi residui di calcare e fissare il colore;
  • Rimuovi l’acqua in eccesso e tampona delicatamente i capelli con un asciugamano di cotone. Non strofinarli.
  • Prediligi un pettine di legno a denti larghi alla spazzola;
  • Applica prodotti naturali di leave-in per evitare la formazione di doppie punte;
  • Quando possibile, lascia asciugare naturalmente all'aria i capelli;
  • In caso di asciugatura con il fon, evita temperature elevate e mantienilo ad un’adeguata distanza (almeno 10 cm);
  • Limita il più possibile l'uso di piastre o ferri per capelli: il calore indebolisce il capello e ne rovina la struttura.
  • Non andare a dormire con i capelli bagnati: l’eccesso di umidità indebolisce i capelli, oltre a provocarti potenziali dolori cervicali e raffreddori. 

SEGUI LA LUNA

La luna con le sue fasi influenza diversi fenomeni naturali, incluso il nostro benessere. 

Ogni mese muta forma assumendo 4 posizioni: luna nuova, luna crescente, luna piena e luna calante. Nel suo percorso, attraversa le costellazioni dello zodiaco. A seconda della fase e della sua posizione lungo il percorso, la tradizione popolare individua dei momenti propizi e momenti sconsigliati per la cura del corpo, della chioma e per la salute. 

Secondo il calendario lunare, il periodo migliore per tagliare i capelli si ha quando la luna è in Leone, perché diventano più forti e si infoltiscono, e in Vergine perché crescono più velocemente. Il periodo peggiore corrisponde al transito nella costellazione dei Pesci, perché pare che i capelli si diradino e cadano con maggior facilità. 

IL MASSAGGIO DEL CUOIO CAPELLUTO: UN MOMENTO TUTTO TUO

Il massaggio del cuoio capelluto aiuta a riattivare la microcircolazione del sangue. Il trattamento va eseguito con regolarità, e richiede almeno 5-10 minuti in cui si alternano diversi gesti, massaggiando la cute con movimenti circolari, dal basso verso l'alto, picchiettando con le dita e frizionando i capelli con un olio adeguato alle esigenze del proprio capello, magari arricchito con qualche goccia di olio essenziale scelto per le sue particolari proprietà. 

CURE ALTERNATIVE E NATURALI PER I TUOI CAPELLI

Per limitare l’uso di agenti chimici ed aggressivi, puoi sostituire gli shampoo tradizionali con le erbe lavanti naturali, come l'Aritha e la Shikakai, e allungare i tempi fra un lavaggio e l’altro grazie all'utilizzo sulla cute di farine (come quella di ceci).

Regala alla tua chioma frequenti impacchi di erbe ayurvediche, maschere naturali e oli vegetali e burri in base alle esigenze del momento del capello e del tuo stato di salute.

Scopri le proprietà idratanti, condizionanti e nutrienti del Methi che, grazie anche al suo contenuto di fitoestrogeni, andrà a stimolare la crescita dei capelli.

Anche applicazioni di Amla stimolano e favoriscono la crescita dei capelli, oltre a stimolare le radici, ridurre la caduta dei capelli, rallentare l’incanutimento. È un astringente naturale, mantiene il cuoio capelluto sano e la chioma lucente.

Tieni i tuoi capelli idratati con spray alla glicerina vegetale o utilizzando la lecitina di soia.

Per irrobustire il capello e migliorarne la resistenza agli stress termici utilizza spray alla cheratina o a base di altre proteine (fitocheratina) come riso, seta, soia e grano. 

Articoli correlati

Consigli per “risplendere” a Natale
Macchie scure sul viso? Ecco un rimedio naturale
Freddolosa? Aumenta così il tuo calore interno
1 2 3 6
Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

® MAREA è un marchio registrato
© Copyright 2021 plasmamarino.it – Tutti i diritti riservati.
cross
Apri Whatsapp
Parla con noi
Ciao, come possiamo aiutarti?
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram